LEGGENDE MITI E CULTI MISTERICI TRA GRAVINA E POGGIORSINI

Per la prima volta un approfondimento sui Miti dell'Alta Murgia

......
...

Viviamo in un’epoca e in una parte del mondo in cui è diventato piuttosto raro partecipare in prima persona alla preparazione del pane: dal momento della semina a quella del raccolto, dal momento della macinatura a quello della panificazione”. Al contrario, anticamente, in periodi astronomici e meteorologici precisi, tutto questo processo era vissuto attraverso una serie di momenti sacri, scanditi e celebrati ritualmente non solo dalle piccole società agricole produttrici. Le sacre feste avevano due livelli di partecipazione: uno collettivo e uno iniziatico. Nel primo si celebrava il raccolto materiale, mentre con il secondo si comprendeva che c’era un modo di “coltivare il proprio futuro” che offriva anche un raccolto “spirituale”. A quel tempo l’essere umano si sentiva ancora figlio della Natura e aveva logicamente dedotto che le leggi, i cicli e le metamorfosi che trasformavano un seme in frutto, erano le stesse che regolavano le stagioni della vita psicofisica dell’individuo Il culto di Eleusi nella sua forma più antica, a differenza degli altri culti agricoli, è una religione “al femminile”. In esso non troviamo la coppia divina della Dea e del Dio. Demetra non ha un figlio, fratello e compagno, ma la storia gravita intorno al rapporto affettivo tra una Madre e una Figlia.


GIUSEPPE SCHINCO
Info
Piazza Benedetto XIII
70024 Gravina di Puglia
Quando
dal 08-12-2018
al 08-12-2018
Ticket
Gratuito
Luoghi
Tipologia
Mezzi
Consigliato a chi vuole
Arte & Cultura, Tradizione
Non ci sono attività
Fotogallery
Dove
-->