Giornata in masseria 

La vita tipica dell'Alta Murgia: struttura, biodiversità, coltivazioni, alimentazione

............
...

Raccolta e riconoscimento di verdure selvatiche commestibili dalle superbe proprietà organolettiche (caccialepri, sivoni, cicorielle, sporchia, cardi selvatici, lampascioni) ed il loro utilizzo nelle preparazioni di piatti tradizionali della cultura contadina, medievale e federiciana come fave e cicorie, cicerchia condita, o cardoncelli aglio olio e pecorino “seduti in pentola”, o preparazioni più complesse come la pecora alla rizzola, cozzared (lumachelle), orecchiette con cime di rapa, cartellate con il cotto di fichi, friselle, taralli e pane fatti in casa con farine di grani misti autoctoni della murgia, lievitati al naturale e cotti in forno a legna e pietra(pane tipico di Santeramo). Alla scoperta dell’orto stagionale e raccolta di ortaggi di stagione e degustazione.

Raccolta di erbe officinali e frutti per la preparazione di decotti curativi(tosse, mal di gola, artrosi) tisane, sciroppi, liquori e marmellate tipiche della cucina contadina murgiana.
Preparazioni di dolci tipici del periodo stagionale e delle feste di precetto cristiane, pettole, focacce e calzoni di ricotta, panzerotti, pupi, purcidd e cartellate impastate con il farro, torroni e intorchiate, castagnelle con pasta reale fatta di mandorle, zucchero e profumi di spezie. Un viaggio nei colori del benessere e della sana alimentazione in compagnia della biologa nutrizionista che oltre ad illustrare il significato biologico e nutrizionale di alcuni alimenti ci svelerà che il segreto della cucina mediterranea è un caposaldo della prevenzione di alcune malattie e che tutto questo passa attraverso i pigmenti che “dipingono” gli alimenti e gli ingredienti della nostra dieta. L’esperienza sensoriale del gusto e dell’olfatto sarà completata dall’impatto delle infinite sfumature dei colori del cibo, della natura autoctona dell’alta murgia, degli orizzonti dove i colori inediti sono in grado di suscitare e stimolare sul nostro organismo indelebili esperienze emotive e cognitive.

Percorso didattico e sensoriale, (anche in bici) sulla terra di murgia, madre creatrice e conservatrice di forme, impronte, riscontrabili su scala storico-culturale in paesaggi e strutture realizzate in pietra come piscine-abbeveratoi(pozzi) circondate da querce e ulivi secolari, jazzi, muretti a secco, paiare, neviere, specchie e postazioni di avvistamento di un mondo magico e di un passato che si racconta attraverso le pietre.

INFO E PRENOTAZIONI: CECILIA CAPONIO 3383510004


ASSOCIAZIONE EVOLVENTE
Info
vicinale vecchia Matera, 4977 Gioia del colle
70023 Noci
Quando
dal 08-09-2018
al 15-12-2018
Ticket
A pagamento
Ticket
  • Prezzo intero: 30
  • Luoghi
    Tipologia
    Mezzi
    Consigliato a chi vuole
    Ambiente, Formazione, Gusto, Visite Guidate
    Non ci sono attività
    Fotogallery
    Dove
    -->